Stagione 2000-2001

24 Novembre 2000 : Il nostro socio Dante Roberto e` diventato PAPA` di Hedit  

  La foto  

 

Il Decennale del Montestella.


Lo Sport Village di Milano, ha ospitato la tradizionale cena natalizia del G.S. Montestella. Oltre cento i commensali intervenuti,fra soci ed ospiti.Fra quest'ultimi, i presidenti del Road Runners Club e dell'Ambrosiana,gruppi amatoriali, oltre ai marciatori olimpionici Didoni e Perricelli.
Nel corso della serata, sono state ripercorse le tappe della storia del nostro gruppo, a New York 1990,il cui manifesto personalizzato, è stato ridotto in diploma e consegnato a tutti i presenti, fino ai giorni nostri. Sono state ricordate le nostre vittorie sportive ed anche organizzative.Fra le prime, spiccavano i quattro titoli regionali su pista maschili oltre ai due titoli nazionali,corsa su strada e cross,conseguiti dal nostro settore femminile. Per le seconde, la nostra straordinaria performance organizzativa in occasione dei campionati italiani allievi e criterium nazionale cadetti sulla "nostra" montagnetta nei primi anni novanta.
Il ricordo della nostra socia, Simona Dubini,ci commosso, nella lettura del proprio articolo da parte di Marco Vantini, alla presenza del marito. Simona mancò in giovane età.
Il finale della serata ha accomunato gli ex-presidenti con l'attuale nel taglio della torta, dopo il passaggio delle consegne "morali" e nel ricordo degli ideali che hanno ispirato la nascita del Montestella.
Chiusura definitiva, con la dichiarazione di intenti da parte del Presidente Rocco Ventrice che ha salutato i presenti dando loro appuntamento agli imminenti impegni agonistici.

Valerio Caso

        

CORRIDA DI S.GIMINIANO-MODENA 31 GENNAIO 2001

Tradizionale trasferta a Modena del nostro gruppo per partecipare al-
la Corrida emiliana, affollata da oltre 2000 atleti.Quest'anno il
livello tecnico è stato alto, ed i nostri portacolori più validi hanno
faticato a confermarsi nell'eccellenza dei primi duecento classificati
che regala loro, per l'edizione seguente, l'ambito pettorale rosso,che
dà diritto ad una partenza in "testa". Corsa affollata, ma anche
bancarelle affollate,anzi,affollatissime nella giornata di festa mode-
nese.La giornata,come da classico copione,si è conclusa al ristorante
per il recupero delle energie spese in gara.E qui, si è vinta la coppa
per società........

 Le foto 

La gita di Siena ( Vivicitta`2001)

 Le foto  

TUTTI AL PASSO DEL CIOVASSO.

Domenica 18 marzo si e` svolta la 24 " edizione della storica gara all’interno del Parco Sempione con arrivo all`Arena Civica di Milano.

Tre giri per un totale di circa 10800 metri.

Giornata di sole e massiccia partecipazione dei nostri atleti.

Percorso tosto, quasi da campestre cittadina, dove tutti I nostri atleti si sono impegnati a fondo , regalando alla Nosta Societa` un grande SECONDO POSTO , nella classifica a squadre.

UN GRAZIE DA PARTE DEL PRESIDENTE e DAL CONSIGLIO A TUTTI !!!.

   

Montisola 22 Aprile 2001

O SOLE MIO

E si, non cicrederete ma proprio cantando " O SOLE MIO " e` finita la gita di Domenica 22 Aprile a Peschiera Maraglio (MontIsola) sul lago D’Iseo.

Giornata non bella e abbastanza fredda, siamo in 26 ,contando mogli e parenti.

La gita e` abbinata alla gara di Km. 8.500 che si svolge sull’isola.

Gara breve ma intensa dove dopo un tratto iniziale di falsopiano si affronta una lunga e costante salita seguita da una impegnativa discesa che porta al rettilineo finale sul lungolago.

Al via 9 atleti del Montestella , all’arrivo I migliori risultano, Roberto Dante ( nono di categoria) e Alessandra Colautti ( seconda di categoria).

Mentre la giornata va pian piano migliorando si passa alla parte CULINARIA della gionata , dove tutti riescono ad esprimersi al meglio delle loro capacita`.

Il ristorantino non e` male, il vinello nemmeno , e cosi` tra un piatto e un calice, il tempo passa veloce e viene inesorabile l’ora del rientro.

" TUTTI AL TRAGHETTO !!! " qualcuno grida e tutti come bravi scolaretti ci dirigiamo verso la banchina .

Nel frattempo il tempo si e` decisamente messo al bello e cosi` arrivati sulla terrra ferma , un nutrito gruppo di irriducibili decide di comune accordo , di continuare la giornata seduti ai tavolini , irradiati da un caldo sole, di un bar del luogo , ed e` propio qui` che si verifica l’irreparabile ; il nostro Tenore Dante Roberto riesce ad improvvisare con un gruppo di Leghisti Bergamaschi una serie di cantate tipicamente nordiche , del tipo " O SOLE MIO " o " SCIURI –SCIURI ".

E` a questo punto che capiamo she e` tempo di tornare a casa

 

Giro dell'Isola d'Elba 2001

Una piccola cronaca della partecipazione di una nostra rappresentativa alla ormai famosa gara a tappe Isolana.

 La cronaca e le foto 

Parma 16 Settembre 2001

Campionato Italiano Master di 1/2 Maratona

Eccezzionale risultato sportivo del nostro gruppo, secondi come societa' grazie alla  partecipazione di quasi tutti i nostri atleti.Un grazie a Tutti ( atleti ed accompagnatori ) da parte del Presidente e del consiglio.

La gara vista da Alessandro

Ci sono attimi, appena prima di una gara, in cui si cerca la solitudine in
mezzo alla folla. Sono i momenti che servono a fare un «ripasso» fisico e
psicologico di se stessi: l'ultimo, frettoloso massaggio ai muscoli delle
gambe; un profondo respiro come se si dovesse incamerare l'aria necessaria a
tutto il percorso; il segno della croce, scaramantico o sinceramente
religioso, prima di poggiare il dito nervoso sul tasto del cronometro,
pronto a scattare allo sparo.
A Parma, lo scorso 16 settembre, in una piazza Garibaldi inondata da un
caldo sole di fine estate, quei momenti così intimi e personali si sono
trasformati in un lungo, collettivo minuto di silenzio in memoria delle
vittime del World Trade Center. Cinque giorni prima, i nostri occhi, come
quelli di tutto il mondo, avevano dovuto imprimere immagini incredibili,
strazianti, angoscianti. La tragedia di New York resterà per sempre una
scena di orrida fantascienza che non avremmo mai pensato diventasse realtà.
Eppure è accaduta. E' qui, tra noi. E noi, storditi, scossi, disorientati
per il futuro, abbiamo il dovere di reagire alla paura e al pessimismo, di
credere nelle cose concrete della vita quotidiana, di gioire delle piccole
conquiste, di valorizzare i propri affetti.
Quel minuto di silenzio nell'assolata piazza Garibaldi di Parma racchiudeva,
insieme con una tangibile commozione, un messaggio chiaro, adamantino: si
deve andare avanti. Anche con una mezza maratona. Lo sport è un motore
formidabile. Non solo per quella sensazione purificante prodotta dalla
fatica vera, dal sudore, dalla sofferenza, ma anche per quel senso di
protezione che dà lo stare assieme.
I ventuno chilometri di Parma sono stati duri, più del previsto: il caldo,
il pavé, il tragitto a circuito. Ognuno di noi ha trovato le sue
soddisfazioni o le sue delusioni agonistiche. Ma nella cornice sonnacchiosa
di quella terra così ospitale tra scorci d'arte, echi verdiani e profumi
culinari, il ricordo che mi è rimasto più impresso è proprio quel minuto di
silenzio.
Mi ha riportato ad altri attimi di tensione e di raccoglimento vissuti
undici anni fa. Eravamo a New York, anche lì in una calda e assolata
domenica. Anche lì tutti insieme, uniti in quel gruppo Montestella che se
non esisteva ancora sulla carta era già nato nei nostri cuori. Sul ponte di
Verrazzano gremito all'inverosimile, l'ora X, la partenza della maratona,
stava per scattare. E anche lì in quel minuto di attesa dello sparo, si creò
un improvviso silenzio, fatto di tensione, di concentrazione, forse di
preghiera. Ognuno con se stesso, ma tutti uniti nella stessa magica
avventura.
In quei giorni americani, salimmo come tantissimi altri atleti giunti a New
York, sulle Torri gemelle, l'esempio più sensazionale del gigantismo
americano. Dalla terrazza del centocinquesimo piano, guardammo giù con molto
stupore e un po' di timore. Oggi di quei ricordi si sorride con affetto e un
pizzico di rimpianto. Ma nella nostra storia di sport e di amicizia, restano
immagini, sensazioni, episodi che danno conforto, che curano le ferite
inflitteci da questo mondo. A Parma, come a New York.


Alessandro Cannavò

  Le classifiche 

 Il servizio fotografico 

 

Pavia,... Ottobre 2001

Valerio racconta.......

Bellissima ed impegnativa questa gara che si e' snodata sul circuito
cittadino di Pavia, per 11,8 km. La prima edizione, ha visto circa 200
partenti, pochi,forse,ma di ottimo livello tecnico,con quattro keniani
partecipanti.E' stata l'edizione del lancio di questa
manifestazione,che ha mire ambiziose tali da trasformarla in gara
internazionale su un diverso tracciato che sara' quello della
maratonina. Si diceva percorso molto bello,ondulato e nervoso,con
finale impegnativo in leggera salita.Ma in discesa e' l'avvio della
gara fino al ponte sul Ticino,qualche curva e poi il riattraversamento
fino al ritorno nel centro storico per le viuzze in pave' di pietre.Il
finale e' per tutti molto impegnativo. L'elevato tasso d'umidita',il
clima gia' novembrino,ci ricordano i classici climi
invernali,nebbiosi,e le gare nelle quali spiccano le canottiere del
nostro gruppo,invero numerose.Tra le nostre individualita',Rocco 35°
assoluto (ma che livello!) e Alessandra 7° fra il gentil sesso.Oltre
20 i nostri atleti.
Valerio


 

CENA SOCIALE
 Sabato 8 Dicembre 2001-ore 20

Il ristorante "Il Corallo",a Mesero,
ospitera' la tradizionale cena natalizia del nostro gruppo sportivo.
Il Consiglio Direttivo ha "testato" personalmente la qualita' del
servizio, traendone impressione piu' che positiva.Il costo della cena
sociale e' stato stabilito in lit.65.000, ed il menu' lo troverete in
ultima pagina. Il ritrovo natalizio,che vorrete onorare in abito di
circostanza, sara' l'occasione per effettuare le classiche premiazioni
di fine anno; per meglio conoscere i numerosi simpatizzanti che fino
ad oggi hanno seguito la vita del gruppo anche attraverso le gite,e
per farci lo scambio degli auguri per le imminenti feste. Il
Presidente,a nome del Consiglio,illustrera' il programma sportivo e le
attivita' della prossima stagione. Ricordiamo nel frattempo che,nella
mattinata dell'8 Dicembre,si svolgera' ad Abbiategrasso,la
tradizionale staffetta 4x5 km, gara d'apertura della stagione.
Valerio

-le FOTO -
 

 

Udite !!! Udite !!!
 
Elezioni nuovo Consiglio Direttivo

Nella seduta di Consiglio del 4 Ottobre u.s.,viene deliberata la data
di elezione del nuovo Consiglio Direttivo per la stagione sportiva
2001-2002, data stabilita per il 18 Novembre 2001,domenica, presso la
sede sociale di via Appennini 155 di Milano,alle ore 16.00 in prima
seduta,ore 17.00 in seconda seduta.
Con la presente comunicazione scritta,riportata anche nel sito
internet della societa' www.gsmontestella.com 
vengono assolti gli obblighi d'informazione nei confronti dei soci.

Ricordiamo che,a norma di statuto, avranno diritto al voto i soci
che,rinnovando il proprio tesseramento al Gruppo Sportivo,verseranno
contestualmente la quota sociale.
Diamo di seguito,il programma delle Assemblee che si svolgeranno il
giorno 18 Novembre p.v. :

Assemblea dei soci
ordine del giorno:

.a comunicazione ai soci in relazione all'importo della quota sociale
.b comunicazione ai soci in merito al numero dei consiglieri
eleggibili come da statuto
.c nomina del Presidente e del Segretario d'Assemblea che
verbalizzera'.
.d costituzione della commissione elettorale nella persona di un
Presidente e di due scrutatori
.e relazioni : tecnico-morale,finanziaria,sportiva
.dibattito
.votazioni dei punti a,b,c,d,e.

Al termine delle votazioni si assiste all'insediamento del Presidente
d'Assemblea ed all'insediamento della Commissione Elettorale

Assemblea Elettiva

Si possono candidare alla carica di Presidente della Societa' o
Consigliere coloro che hanno i requisiti rispondenti alle norme dello
statuto,ovvero il versamento della quota sociale e l'accettazione
dell'espressa domanda di socio. Fra i soci vi è configurata la figura
di socio fondatore.
Verranno distribuite le schede elettorali,per le quali non sono
ammesse deleghe,ove apporre per iscritto la propria preferenza.
Se il numero dei candidati sara' uguale al numero dei posti
disponibili alla carica deliberati dall'Assemblea, si chiedera' il
consenso assembleare per alzata di mano.
Successivamente allo spoglio o all'acclamazione assembleare,il
Presidente della Commissione Elettorale consegnera' al Presidente
d'Assemblea l'esito delle votazioni,per la successiva
ufficializzazione.

Il Consiglio Direttivo


    In Gir a la Cava - Zeloforomagno

   

Una bellissima mattinata novembrina ha premiato gli atleti che hanno
partecipato alla gara su strada e sterrato,organizzata da Claudio
Valisa,appassionato e modesto tecnico di Gennaro Di Napoli e di altri
atleti di buona caratura.Premi per tutti,anche per il nostro gruppo
che si e' presentato con 27 atleti.
Gara vinta dal rientrante Giuseppe Maffei, in 32' sui 10,5 km del
percorso.Il siepista azzurro era al rientro dopo una lunga e
fastidiosa serie di infortuni che gli hanno impedito di confermarsi
siepista di livello internazionale.
Alle spalle della prima dozzina di agonisti,Rocco ha siglato un
eccellente 35'32",suscettibile di miglioramento,secondo lui.A due
minuti abbondanti,2'15 circa,Renato De Cristofaro,via via gli altri,e
ricordo Roberto Dante,Ivan Tuani e Manlio Danelli, autori di buone
verifiche.Manlio partecipera' alla Maratona di Milano.Le nostre
ragazze si sono presentate in quattro all'esordio della nuova
stagione.Alessandra in 41'38" si e' piazzata alle spalle delle prime
cinque o sei,ove La Casiraghi ha vinto,fulminando in volata la Bizioli
plurivincitrice della manifestazione.Benino Monica Riva, all'insperato
passo di 4'30" al Km., con ampi margini di progresso.Rosanna
,l'entusiasta,ha fatto la sua gara, ma anche per lei le possibilita'
di miglioramento sono veramente notevoli.Kristina : la neofita,pur
frenata da inconvenienti
fisici dell'ultim'ora,ha reagito bene e con carattere.
Dalle campagne dell'hinterland milanese,e' tutto.

Valerio